Stampa 

I Diritti dei BambiniNon è facile oggi essere bambini, specie se si è figli della povertà e dell’abbandono. E noi popoli industrializzati non possiamo far finta di non vedere, specie quando molta della colpa è nostra.
Ecco allora il convegno “Dalla negazione alla tutela dei diritti dei minori: liberi di essere bambini”, organizzato dall’Associazione Genitori A.Ge. “Alice e Flavio” sabato 15 novembre, dalle ore 9.30 presso il Cinema Teatro “Città di Aulla”.


L’evento, patrocinato dalla Provincia di Massa Carrara e organizzato di concerto con il Comune di Aulla e l’Ufficio Scolastico Provinciale di Massa, si incardina nel ciclo di incontri “Mi fido di te”, aperto dal giudice Giancarlo Caselli, e si prefigge l’intento di < affrontare una realtà- come spiega la presidente A.Ge., Marina Pratici- tristemente in crescita sistematica ed ubiquitaria: la violenza sull’infanzia>.

L’appuntamento è stato volutamente fissato in una data significativa: il 20 novembre è infatti la “Giornata Mondiale per i Diritti dell’Infanzia”, celebrata nel giorno in cui la Convenzione Internazionale sui diritti dei minori venne approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite a New York. Dal 25 al 28 novembre si svolge inoltre, a Rio de Janeiro, il “III Congresso Mondiale contro lo sfruttamento sessuale dei minori per fini commerciali”- secondo un report dell’ONU ogni anno si stima essere violentati 150 milioni di bambini- cui parteciperanno i rappresentanti di 144 Paesi. Il Congresso mondiale è organizzato dal governo brasiliano, dal Gruppo internazionale di lavoro per la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, dall’UNICEF e dall’ECPAT.

E sarà proprio il presidente di ECPAT Italia, rete internazionale di organizzazioni attualmente presente in oltre 70 stati, l’avvocato Marco Scarpati, rappresentante per il nostro Paese al congresso mondiale di Rio de Janeiro,  il relatore del convegno aullese. Scarpati, docente di Diritto di Famiglia e di Tutela Internazionale dei Diritti dei Minori, balzò agli onori della cronaca, finendo sulle prime pagine dei quotidiani di molte nazioni e su tutti i telegiornali nazionali, per un suo gesto altamente provocatorio. In Cambogia, dove opera per la rete internazionale, “comprò” tre bambine destinate alla prostituzione, in cambio fu fornito di “ricevuta” per l’acquisto di “merce umana disponibile per ogni uso”. Da quell’azione nacque un libro famosissimo, anche scioccante dossier di “Panorama”, “Il rumore dell’erba che cresce”.

Altro relatore della mattinata aullese sarà il professor Lino Rossi, direttore della “Rivista di Psicologia Giuridica”, criminologo di UNICEF, Telefono Azzurro Onlus, membro del pool investigativo del Ministero della Giustizia, e autore di numerose pubblicazione, tra cui “Tecniche e metodo nell’abuso all’infanzia”.

Porterà il suo contributo anche Madre Claudia Strada, medico, da trent’anni a Salvador de Bahia, impegnata, per il “Progetto Agata Smeralda”, nella lotta al turismo sessuale, di cui il nostro Paese detiene il triste primato mondiale. Si parlerà anche del “caso Italia”, dove, secondo le stime di Telefono Azzurro, negli ultimi quattro anni le violenze sui minori sono cresciute del 90% ( più di 21.000 i casi di pedofilia in Italia ogni anno) e del mercato on- line della pedofilia che ha un giro d’affari di oltre cinque miliardi di dollari.

La partecipazione al convegno, che sarà aperto dalla dottoressa Monica Amadei, comporterà anche l’acquisizione dei crediti formativi, nel piano di formazione permanente, per gli avvocati presenti.  <un appuntamento importante- prosegue Marina Pratici- cui hanno aderito molti organismi, nazionali e locali, per fare rete contro la negazione del diritto ad avere un’infanzia >.

Tante davvero le realtà associative e gli Enti che collaboreranno con l’associazione genitori aullese per la realizzazione dell’ incontro: Ufficio Scolastico Provinciale, Società della Salute Lunigiana, Associazione Genitori A.Ge. Toscana, Lions Club Pontremoli Lunigiana, Help for children Lunigiana Onlus, Progetto Agata Smeralda sede di Firenze, Comitato per il Telefono Azzurro sezione di Massa, Fondazione Premio Lunezia, Associazione culturale Il Dialogo, Consiglio dei Giovani di Aulla, Associazione Papa Giovanni XXIII, Donne di Luna Onlus di Bagnone, Associazione Paraplegici sezione di Fivizzano, Amici di Elsa di Podenzana, Associazione lunigianese disabili, Associazione “Aulla per”.

Al termine della mattinata, il presidente di Help for children, dottor Attilio Vilardo, presenterà anche “Internet sicuro”, una guida ad un uso responsabile della rete per difendere i minori dalle insidie on- line, che il Comune di Castelnuovo Magra sta distribuendo ad oltre 2000 famiglie.