Triplo salto mortale carpiato all'indietroCon un triplo salto mortale carpiato all'indietro, il Governo ha siglato un accordo con i sindacati in merito alla riforma della scuola che va oltre le più rosee previsioni.
Scongiurato il pericolo del maestro unico, a meno che proprio il genitore non voglia, messo al sicuro il tempo pieno, rinviata di un anno la riforma delle superiori, già i genitori cominciano a tirare un sospiro di sollievo.
Ma i regali natalizi non finiscono qua: tutela delle 40 ore per la scuola dell'infanzia, 30 ore per la scuola media e 36-40 per il tempo prolungato, congelamento del numero massimo degli alunni per classe per un anno; un docente di sostegno in media ogni due alunni disabili e infine un tavolo di lavoro permanente a tutela del personale precario della scuola.
A questo punto non possiamo fare a meno di rinnovare la nostra proposta:
perché non il modulo stellare?

Joomla templates by a4joomla