Stampa

Sezione stampa

qui ci vanno tutti i comunicati stampa e gli articoli relativi alla stampa


Sembra la quadratura del cerchio, e in effetti lo è, conciliare le pressanti istanze di amministrazioni e famiglie per rientrare tutti a scuola a settembre con gli ingombranti paletti posti dal Comitato tecnico scientifico nel documento del  28 maggio scorso, in merito alle ripresa delle attività didattiche. La soluzione proposta dall'Associazione genitori A.Ge. Toscana prevede una turnazione settimanale di tutti gli alunni, con sanificazione nella giornata di sabato, e collegamento in diretta con i compagni di classe che seguono in quel momento le lezioni da casa. Una soluzione applicabile in qualsiasi contesto scolastico.

Leggi tutto: Come tornare tutti in classe a settembre

Non è vero che i genitori vogliono la ripartenza, anzi. I genitori vogliono che il virus finisca, che i nonni non muoiano, che i bambini non restino a casa da soli, che il Paese si salvi.
Impossibile certo, ma per situazioni complesse ci vogliono risposte complesse. Come associazione genitori AGe della Toscana abbiamo consultato i nostri soci, i quali non si sentono rappresentati da chi vuole la riapertura delle scuole e ci hanno spiegato il perché. Le risposte si articolano in aree. Le mettiamo a disposizione affinché possano essere utili.

Leggi tutto: Fase 2: Lettera aperta al Ministro Azzolina

Tempo di Corona virus, tempo di misure preventive straordinarie. E se il Ministero dell’Istruzione decide, motivatamente, di sospendere gite, viaggi d’istruzione e uscite didattiche, non possiamo che accondiscendere di buon grado, a tutela della salute di tutti e in primis della nostra famiglia. Resta solo da farsi restituire quanto già versato per il costo della gita, ma questo non è un problema, basta compilare il modulo qui allegato

Modulo per la richiesta di rimborso dei contributi

Locandina Dopo Caravaggio Museo Pretorio Prato
Si sa, per noi toscani la storia dell’arte si ferma nel ‘500 e ha un unico breve ritorno di fiamma con Macchiaioli e impressionisti, ma la mostra di Palazzo Pretorio a Prato sul ‘600 napoletano, che si protrarrà fino al 13 aprile 2020, vale la pena di essere vista e approfondita. Già il titolo “Dopo Caravaggio” ne lascia intendere l’interesse: furono gli stessi Medici a collezionare i quadri del pittore lombardo e dei suoi seguaci e lo stesso Palazzo Pretorio vanta un certo numero di opere del naturalismo postcaravaggesco.

Leggi tutto: Dopo Caravaggio in mostra a Prato

Joomla templates by a4joomla