Stampa

Sezione stampa

qui ci vanno tutti i comunicati stampa e gli articoli relativi alla stampa


Parte la riforma della scuola e ancora una volta ci si impegna a fondo per tagliare fuori i genitori. Valentina Aprea voleva dare tutto in mano alle aziende, Renzi ai presidi, ma la musica non cambia. Così l'A.Ge. Toscana tira fuori dal cassetto la storica petizione in difesa degli Organi collegiali, che nel 2012 raccolse quasi 5.500 firme e contribuì concretamente a frenare la proposta Aprea, dà una rinfrescata alle modalità comunicative e chiama a raccolta tutti i genitori impegnati nella scuola. Perché tutte le volte bisogna ricominciare da capo e tutte le volte ci riprovano, a mettere i genitori in soffitta...


Leggi tutto: Petizione #PerUnaScuolaBuonaDavvero alle scuole toscane

Il coordinatore del Fonags Fabrizio AzzoliniNel pomeriggio del 2 aprile le Commissioni Riunite (VII Cultura della Camera e 7^ Istruzione del Senato) hanno sentito in audizione informale il Forum Nazionale delle Associazioni dei Genitori nella Scuola (Fo.N.A.G.S.). Per primo ha parlato Fabrizio Azzolini nella sua veste di Coordinatore del FoNAGS, poi sono intervenuti i rappresentanti delle varie Associazioni.
Molti gli interventi di rilievo, anche se ovviamente non tutti universalmente condivisibili. Di buon auspicio che Onorevoli e Senatori siano partecipi a tal punto della materia da adoperarsi per far emergere i desiderata dei genitori.

Leggi tutto: In audizione presso le Commissioni riunite delle Camere

È confermato: con il nuovo disegno di legge, il governo Renzi riprende e rilancia la scelta penalizzante nei confronti dei genitori, già cavallo di battaglia dell'on. Valentina Aprea. Famiglie come pedine trascurabili in un gioco che in precedenza faceva fare la parte del leone alle aziende e ora lascia campo al preside manager, o forse famiglie scomode, che vedono e parlano e denunciano i tanti abusi dei presidi-sceriffo che infestano una parte non trascurabile delle nostre scuole? Parte la petizione...

Leggi tutto: Riforma della scuola: il Governo mette in disparte i genitori

Una buccia di banana enorme attende dietro l'angolo la riforma della scuola voluta dal governo Renzi: non tutti i presidi, su cui loro scommettono, sono all'altezza del compito richiesto. Quando poi i docenti si accorgeranno che 35 milioni dei loro scatti se ne andranno per arrotondare i già pingui stipendi dei dirigenti scolastici e altri 200 milioni finiranno a favore dei loro protégé, spiace dirlo, ma il governo rischierà da vicino l'effetto noto come "Berlinguer e il concorsone".

Leggi tutto: Preside manager? NO grazie!

Joomla templates by a4joomla