Edificio con danni strutturaliI genitori si preoccupano, e giustamente, della sicurezza degli edifici scolastici. Ci sono però alcune cose che occorre conoscere.


Come segnalare un pericolo
Come fare una petizione
Il responsabile della sicurezza



COME SEGNALARE UN PERICOLO

Mi sono accorto che nella mensa in cui mangia
mia figlia i pannelli insonorizzanti sono stati raggiunti da infiltrazioni di acqua piovana. Ho paura che, imbevendosi, un giorno o l’altro cadano sulla testa di qualche bambino. C’è qualcosa che posso fare come genitore?

Qualsiasi adulto che si accorga di un potenziale pericolo è tenuto a segnalarlo alle autorità competenti: in questo caso al dirigente scolastico, che risponde in tutto e per tutto della sicurezza della scuola oppure, in casi estremi, alla A.S.L.. Sarà cura del dirigente, una volta ricevuta la segnalazione, richiedere i controlli tecnici e, se necessario, richiedere al comune di provvedere a mettere in sicurezza la mensa.
E’ bene farsi rilasciare una ricevuta, oppure richiedere che sia apposto un timbro a datario su una copia della lettera che avremo portato con noi.



COME FARE UNA PETIZIONE

Un bambino della classe di mio figlio è caduto e si è fatto un taglio battendo la testa contro il radiatore dell’aula. Noi genitori vorremmo chiedere al comune di mettere le protezioni a tutti i radiatori, come possiamo fare?

Nella richiesta di lavori occorre aggiungere il recapito telefonico di un referente, poi stamparla fronte retro in più copie, in quanto ogni firma deve essere apposta su un foglio in cui si trova il testo della petizione e non su fogli volanti che potrebbero riferirsi ad altro.
La richiesta va inoltrata al comune attraverso la segreteria della scuola. Prima di iniziare a raccogliere le firme è bene valutare se è preferibile far firmare i genitori una sola volta e poi fare una fotocopia per la scuola oppure far firmare da subito in doppia copia, una per il comune e una per la scuola. E’ opportuno che il genitore referente trattenga una fotocopia della petizione con le firme raccolte, a scanso di eventuali disguidi.

Si ricorda, nella fattispecie, che le protezioni sono comunque obbligatorie per le scuole materne; in questo caso non si tratta di una richiesta di sicurezza aggiuntiva ma di un dovere.



IL RESPONSABILE DELLA SICUREZZA

Come é possibile che l'ingegnere responsabile della sicurezza per la scuola di mio figlio non sia iscritto all'ordine degli ingegneri di questa provincia?

Non è detto che il responsabile per la sicurezza (RSPP) sia un ingegnere, ci sono ad esempio dei periti che svolgono questa funzione: l’importante è che abbiano un’adeguata preparazione (corso di formazione obbligatorio) e in ogni caso non è necessaria l'iscrizione all’albo provinciale.
Va comunque ricordato che il RSPP è solo un consulente tecnico e che tutte le responsabilità –civili e penali- ricadono sul dirigente scolastico, nella sua veste di datore di lavoro.



NB  Il servizio di consulenza di AGe Toscana è riservato ai soci e ai sostenitori.

E' anche possibile proporre un quesito sulla pagina Facebook di AGe Toscana, curata da Angela Rigucci.
 






 

Joomla templates by a4joomla