Patto di corresponsabilitàIn mezzo a tanto baccano mediatico, sta accadendo qualcosa di importante nelle scuole italiane. A partire dal settembre 2008 tutti i genitori sono chiamati a siglare il Patto di corresponsabilità, un contratto formativo che lega famiglie e docenti a perseguire insieme l’obiettivo educativo per i nostri giovani. Dopo la prima scadenza del settembre 2008, ogni anno, in concomitanza con le iscrizioni, il Patto deve essere sottoscritto dai genitori dei nuovi iscritti.

 

Si tratta di un documento importante, che per la prima volta mette in evidenza il contratto educativo fra scuola e famiglia. Al centro ci sono i giovani, e tutti insieme, genitori, docenti, dirigenti, personale ATA, siamo chiamati a guardare prioritariamente a loro e ad offrire loro le migliori condizioni per una crescita sana.

Il rischio grande che ci preoccupa come Associazione di genitori è che questa occasione diventi invece l’ulteriore adempimento burocratico, che va ad approfondire il solco di scarsa comprensione fra scuola e famiglie. Il punto centrale non è chi debba pagare eventuali danni fatti da uno studente (cosa per altro già prevista dal Codice civile) ma la corresponsabilità educativa di scuola e famiglia.
E’ per questo che abbiamo scelto di scrivere ai Genitori Presidenti dei Consigli di Istituto toscani e di chiedere loro l’impegno affinché venga messa a frutto questa opportunità di riflessione comune sui bisogni educativi dei nostri figli, sfruttando sia i momenti di confronto in fase di predisposizione del documento sia la possibilità di  realizzare iniziative mirate al momento della consegna.
Patto scuola-famiglia

Per facilitare il lavoro dei genitori impegnati nei Consigli di Istituto abbiamo inviato loro copia della circolare applicativa Prot. n. 3602/P0 del 31 luglio 2008 (“D.P.R. n. 235 del 21 novembre 2007 - Regolamento recante modifiche ed integrazioni al D.P.R. 24 giugno 1998, n. 249, concernente lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria”), che contiene gli strumenti normativi per la prevenzione del bullismo e il rafforzamento del patto educativo scuola-famiglia. Disposizioni che sono vincolanti solo per la scuola media e le superiori, ma che rivestono notevole interesse anche per chi opera nella scuola primaria.

Nella circolare ministeriale i genitori possono trovare disposizioni in merito al Patto di corresponsabilità e alle modifiche da apportare al Regolamento d’istituto a proposito di disciplina. Pagine ricche di contenuto e di indicazioni utili, fra le quali sono da segnalare in particolare le affermazioni a proposito della “funzione educativa della sanzione disciplinare” con “possibilità di recupero dello studente attraverso attività di natura sociale, culturale ed in generale a vantaggio della comunità scolastica”, in quanto “le sanzioni disciplinari sono sempre temporanee ed ispirate, per quanto possibile, alla riparazione del danno”.

 

Liberamente tratto da
"Come rappresentare i genitori ...e vivere felici"
Ed. Bignami, 2010

 

Il testo della Circolare Ministeriale del 31 luglio 2008

Il pensiero dell'A.Ge. di Giuseppe Richiedei


Leggi l'articolo su Tuttoscuola di Rita Di Goro


Continua a leggere:

Scuola: come coinvolgere i genitori
L’esperto risponde (consulenza per genitori)
Il manuale del rappresentante di classe



E adesso la nuovissima consulenza su:

Educazione, disagio, dislessia



Joomla templates by a4joomla