Il dolce con la ricotta - Preparazione

I N G R E D I E N T I

2 etti di ricotta di pecora
1 etto di burro
1 etto e mezzo di zucchero vanigliato
3 rossi d’uovo
50 grammi di cioccolato fondente tritato
7 amaretti
50 grammi di cedro candito a pezzetti (a piacere)
Savoiardi per rivestire la stampo
Alchermes

 

IL DOLCE CON LA RICOTTA

Salve, sono Cinzia e vorrei raccontarvi una storia.

Una vecchia zia di mio padre (ora sono morti entrambi), a cui ero molto affezionata mi ha lasciato in eredità la ricetta di un dolce semifreddo, chiamato da tutti noi in famiglia “il dolce con la ricotta”, che oltre a essere molto buono ha una particolarità: ha una ricetta semplicissima ma nessuna delle persone a cui l’ho data è mai riuscito a farlo! Spazientite, mi hanno riferito che non è possibile riuscirci e che solo io possiedo questo potere.

Vi piacerebbe provare a fare questo dolce? Vi do la ricetta, sperando di avervi incuriosito abbastanza. Buon lavoro!


Mettere in una terrina la ricotta, i rossi d’uovo, il burro sciolto a temperatura ambiente e lo zucchero vanigliato; montare il tutto rigorosamente a mano con il mestolo di legno fino ad ottenere un impasto omogeneo e abbastanza solido che, prendendolo con il mestolo non cada immediatamente. Poi prendere gli amaretti e tritarli ad uno ad uno con un bicchiere, aggiungerli all’impasto ; prendere il cioccolato e farlo a pezzettini piccoli (in alternativa si possono usare le gocce di cioccolato che si trovano in vendita) e aggiungere anche questo. Infine, chi lo desidera può aggiungere il cedro candito tagliato a pezzetti piccoli.

Preparare uno stampo da budino, mettere il liquore in una scodella e tagliare i savoiardi in due orizzontalmente in modo da renderli più sottili. Inzuppare i savoiardi così tagliati nell’alchermes e rivestire lo stampo da budino e poi mettere l’impasto al centro riempiendolo. Piegare verso l’interno il savoiardo che rimane preparando così la base del dolce. Adesso è pronto per mettere in frigo, dove deve rimanere almeno per una notte.

Questa è la dose di base per 4-5 persone, ma può essere moltiplicata a piacere a seconda del numero dei commensali.

Ah, dimenticavo l’ingrediente principale: aggiungere tanto, tanto amore e vedrete che il risultato sarà un successone!!!

Joomla templates by a4joomla