Cuore della LunigianaMedici, terapisti, volontari: parte dalla Lunigiana la “task-force della fratellanza” per i bimbi di Betlemme. È stato presentato ad Aulla (MS) il progetto benefico internazionale “Cuore della Lunigiana”, un progetto che vede l’azione congiunta e paritaria di quattro realtà associative operanti nella “Terra di Luni” (microregione che comprende aree geografiche della Toscana, della Liguria e dell’Emilia Romagna) e che nasce da una richiesta di aiuto da parte de “La Crèche della Santa Famiglia”, struttura di accoglienza per bimbi orfani e portatori di handicap in Betlemme.

Un appello prontamente raccolto da Don Roberto Turini, parroco in Quercia di Aulla e guida dell’associazione umanitaria “Quercia d’oro”, che ha dato vita alla prima stesura del progetto in collaborazione con l’Associazione Genitori A.Ge. “Alice e Flavio” e “Amici di Elsa”, presieduta da ‘mamma coraggio’ Manuela Bondielli, organismi entrambi molto noti in Lunigiana per l’intensa attività a favore dell’infanzia. Il “Cardinal Ferrari”, importante centro riabilitativo di Fontanellato (PR) diretto dal dottor Antonio De Tanti, si è in seguito aggiunto al team iniziale, mettendo a disposizione personale medico qualificato al fine di formare terapisti in Terra Santa.

La Crèche di BetlemmeE così lunedì 8 febbraio una delegazione delle associazioni comprese nel progetto è partito alla volta di Betlemme per incontrare gli oltre cento bambini che vivono a “La Crèche”. Un viaggio della speranza che ha richiesto un lavoro preparatorio complesso e laborioso, mirabilmente svolto da Nilla Luciani, membro del direttivo dell’A.Ge. aullese, che ha contattato personalmente le massime Autorità in Terra Santa “Affinché l’aiuto che intendiamo portare -sottolinea Luciani- possa essere esteso a tutti i piccoli bisognosi senza alcun tipo di pregiudizio, sia politico che religioso”.

La presidente dell’Associazione Genitori di Aulla, Marina Pratici, ringrazia il Prefetto di Massa Carrara, Giuseppe Merendino, il Direttore Generale dell’ASL 1, Antonio Delvino, la Regione Toscana, la Provincia di Massa Carrara, la Comunità Montana della Lunigiana, il Comune di Aulla, la Fondazione “Mare Nostrum”, per il significativo sostegno offerto. “Un ringraziamento particolare -conclude Pratici- alla presidente A.Ge. Toscana, Rita Manzani Di Goro, per la vicinanza ed il concreto supporto in quest’iniziativa che farà battere il grande 'Cuore della Lunigiana' a Betlemme”.



Per ascoltare Nilla Luciani nella presentazione del progetto clicca qui (109Mb)

Si ringrazia Fabrizio Del Giudice cameraman Antenna 3, operatore ufficiale progetto "Cuore della Lunigiana"



Leggi anche:

Un Concorso per salvaguardare la vita sulle strade 

Bambini e farmaci 

Educazione, disagio, dislessia  






 

Joomla templates by a4joomla