Giacomo Di IasioCiao Giacomo, da stamani non ci sei più. Ti avevamo conosciuto quando, segretario del Premio nazionale per il miglior addetto stampa dell’anno, premiasti l’AGe Toscana per il settore non profit. Eri gentile, competente e simpatico, un bravo giornalista e anche un uomo in gamba. Ti accompagnano il nostro affetto e la nostra preghiera. Ciao Giacomo.



(AGI) - Firenze, 15 nov. - E' morto questa mattina nell'ospedale di Arezzo il giornalista Giacomo Di Iasio. Aveva 58 anni ed era nato a Montepulciano (Siena). I funerali si terranno domani, mercoledi' 16 novembre, alle ore 15, nella chiesa di Policiano, una frazione di Arezzo dove abitava. Dopo esperienze pubblicistiche in varie testate, nel 1988 Di Iasio era entrato, vincitore di concorso, nell'Ufficio stampa del Consiglio Regionale della Toscana. E' stato presidente del Gruppo toscano di specializzazione (Gus) dei giornalisti di uffici stampa, impegnandosi in questo ambito anche nella Fnsi.

Di Iasio premia l'AGe Toscana come miglior addetto stampa del 2007Di Iasio ha inventato il premio internazionale "Giornalismo: l'addetto stampa dell'anno", di cui e' stato segretario generale. Di Iasio ha lavorato a Roma come giornalista alla Conferenza Stato-Regioni e poi presso la sede romana della Regione Calabria come collaboratore dell'allora presidente Agazio Loiero. Rientrato a Firenze nell'ufficio stampa del Consiglio regionale della Toscana, ha lavorato a Palazzo Panciatichi fino all'estate (AGI) Red/Mav

 

Joomla templates by a4joomla