Stampa 

Il disastro dell'alluvione ad AullaÈ grande la generosità a favore degli alluvionati che interessa tutta la nostra penisola. Attraverso la nostra Associazione sono giunti aiuti dalle A.Ge. di tutta Italia e anche da scuole, classi e semplici cittadini. A Fivizzano le mamme si sono impegnate per raccogliere cibarie e generi di prima necessità; a Massa è stato raccolto del vestiario e da Rovigo è giunta l’offerta di ospitare chi ha perso la propria casa. Poi, tanti, sono arrivati gli aiuti per affrontare le spese di ogni giorno: Pontirolo, Vicenza, Lecco, Firenze, Verona, Milano, Trani, Bergamo sono solo alcuni dei luoghi in cui l’AGe si è impegnata per la raccolta.

Tanti singoli cittadini, come dicevamo, e poi le scuole: l’Istituto comprensivo di Stia (AR), che ha raccolto fondi specificamente per la scuola; la scuola Don Sirio Politi di Viareggio e la materna Collodi di San Piero a Ponti (FI).

I finanziamenti vengono subito girati all’Associazione Genitori AGe “Alice e Flavio” di Aulla, che li impiega direttamente a favore degli alluvionati, così come già in passato si era occupata di sostenere con discrezione chi più aveva bisogno. Contemporaneamente i benefattori ricevono il primo ringraziamento da parte dell’AGe Toscana; di alcuni abbiamo solo il nome e li ringraziamo con tutto il cuore da queste pagine.

Per dare anche voi il vostro contributo potete effettuare un versamento sul conto
IT98H 03359 01600 100000006860 intestato all'Associazione Genitori A.Ge. Toscana presso Banca Prossima, citando la causale EMERGENZA ALLUVIONE. Lasciateci il vostro recapito e vi terremo informati.